La nostra responsabilità è ORA

Ora è il tempo di scegliere che cosa conta davvero per noi.

La nostra responsabilità è ORA. Etimologicamente la parola responsabilità significa “dare responso”, quindi “rispondere”.

Ma rispondere a cosa esattamente? Alle domande che la vita ci pone.

Per rispondere a queste domande, dobbiamo comprendere qual è il nostro ruolo personale, d’insieme e di specie, perché non possiamo immaginare di esistere al di fuori dell’ecosistema in cui ci troviamo.

Pertanto, soltanto nella misura in cui siamo autoconsapevoli del nostro ruolo, possiamo diventare attenti a noi stessi e, oggi più che mai, ci occorre esserlo se vogliamo affrontare i prossimi mesi con tutta la resilienza, speranza, progettualità, proattività, prefigurazione e prontezza di cui siamo capaci, al fine di trasformare le difficoltà in vantaggio.

Uno dei doni della nostra specie è proprio quello di trasformare l’errore in insegnamento, il limite in opportunità, l’incapacità in nuove comprensioni, l’ostacolo in sfida.

Allora, io credo fermamente che, in questo momento, siamo chiamati ad un nuovo tempo. Ora è il tempo di scegliere che cosa conta davvero per noi.

Siamo chiamati a ripensarci

Siamo chiamati a ripensarci e se lo faremo subito, senza aspettare un tempo più favorevole, se lo faremo dialogando con noi stessi, dovunque ci troviamo, se lo faremo senza demandare ad altri questa responsabilità, saremo pronti per immergerci nella vita con tutte le nostre forze, con tutte le nostre capacità, senza aver paura delle difficoltà, senza escludere dal nostro orizzonte niente e nessuno.

Con questa attitudine inclusiva saremo capaci di progettare il nostro futuro con occhi nuovi. Dobbiamo, infatti, farci trovare da questo futuro diversi da prima, migliori, pronti, aperti e disponibili al cambiamento.

Questo essere nuovi, questo rinnovarci avverrà solo se saremo capaci di trascorrere più tempo con noi stessi, prendendoci davvero cura di noi.

Prenderci cura di noi significa compiere una serie di azioni concrete, pratiche, come rilassarsi, meditare, mettere a fuoco l’ordine delle priorità:

Cosa desideriamo ospitare nella nostra vita?
• Cosa vogliamo mantenere ancora perché davvero importante per noi?
• Cosa, invece, questo tempo ci ha mostrato che è possibile lasciare andare?

Entrare in contatto con l’essenziale significa prefigurare un futuro più leggero per la nostra vita, leggero perché pronti a guardare avanti oltre i nostri orizzonti abituali e a partecipare con tutto noi stessi ad un mondo nuovo.

La nostra responsabilità è ora

Quindi, per concludere, la nostra responsabilità è ora:

1. Tu sei colui che può dare la risposta giusta al momento giusto per la tua vita e per la vita di questo insieme che chiamiamo specie, umanità, noi.

2. Non perdere mai di vista il tuo ruolo: non reciti semplicemente una battuta in un copione, ma hai una posizione che ti rende unico e speciale.

3. Focalizza le tue priorità: decidi costantemente cosa è davvero importante per te, chi conta veramente nella tua vita, cosa vuoi cambiare per sempre e giungi al te migliore di te.

Il mio corso gratuito sulla meditazione

Commenti

Politica dei commenti: amiamo commenti e apprezzare il tempo che i lettori impiegano a condividere idee e dare il loro riscontro. Tuttavia, tutti i commenti sono moderati manualmente e quelli considerati essere spam o esclusivamente promozionali saranno eliminati.

    1. In questo mio nuovo approccio alla vita , alla mia e quella degli altri , ho scoperto il mondo della meditazione , del migliorare se stessi … Sto cercando di farlo ORA , non voglio più perdere tempo prezioso ….

    2. La gratitudine è un messaggio di amore potente, che ti amplifica , positiva e che attrae sempre più abbondanza di qualunque genere..

    3. Nei giorni davvero tempestosi ho trovato riparo in me stessa focalizzando l attenzione sul piacere dei sensi ho creato ancoraggi nei momenti di scelta per tracciare un sentiero che mi ricordi di me …voglio fortemente consolidare il me migliore di me dedicando più vita al tempo che mi rimane voglio lasciare un segno positivo utile .

    4. Pienamente consapevole della importanza di mettere in atto tutti i tuoi suggerimenti….sento la necessità di mettere in evidenza quelle che sono le mie difficoltà nel fermarmi con me stessa , nel silenzio ,continuamente interrotto dal chiacchiericcio dei pensieri.Ho compreso quanto sia importante fermarsi nel presente e così ho potuto comprendere quanto io sua sempre proiettata nel futuro. C è un altro nodo da sciogliere per favorire la piena consapevolezza del se , l autosabotamento.Mi riferisco a quando riusciamo a connetterci con il nostro cuore comprendendo la strada che esso vuole percorrere ma siamo impediti da una serie di ostacoli autoimposti di cui non riusciamo a liberarci .Dunque la mia strada è ancora lunga e so che il primo passo importante da compiere è fermarsi nella meditazione , sciogliendo nodi,paure , rabbia , guarendo vecchie ferite . Averti conosciuto mi fa provare un profondo senso di gratitudine, sento di essere sulla strada giusta ! Grazie

  1. Si mi ritrovo in queste parole.. Questo tempo mi ha fatto stare più a contatto con me stessa e vedere sotto un’altra ottica la mia vita, ripensarla, mi sento cambiato ed ho bisogno di strumenti per affrontare al meglio questo cambiamento con tutte le mie forze migliori. Perciò la meditazione mi può aiutare in questo, a non perdere questo contatto con la parte più profonda di me. Grazie per questo spunto importante.

  2. Si mi ritrovo in queste parole.. Questo tempo mi ha fatto stare più a contatto con me stessa e vedere sotto un’altra ottica la mia vita, ripensarla, mi sento cambiata ed ho bisogno di strumenti per affrontare al meglio questo cambiamento con tutte le mie forze migliori. Perciò la meditazione mi può aiutare in questo, a non perdere questo contatto con la parte più profonda di me. Grazie per questo spunto importante.

  3. Essere coerente con me stessa Continuare ad essere ciò che ero prima con la differenza che ora vedo con maggiore chiarezza chi voglio essere in futuro.

    1. Un invito non scontato a vedere noi stessi in modo consapevole, nuovo, a distaccarci dall’identificazione delle solite abitudini, per mettere a fuoco qual’è il nostro ruolo e cosa vogliamo davvero. Solo “ora” possiamo farlo

  4. Una grande lezione questa esperienza. Sono stata molto di più con me stessa, non per necessità ma per scelta. Molte cose e molte persone sono apparse inutili e, dunque, sfoltire e alleggerire è apparsa la svolta giusta. Continuo a lavorare su di me molto più di prima.

  5. Mi ritrovo molto in queste parole,in questa fase di blocco totale ho rivisionato molto il mio essere e sto imparando a guardarmi e conoscermi meglio cercando l evoluzione del mio essere spirituale,per aprirmi al mio futuro e capire davvero la nostra vera essenza su questa terra🥰

  6. Più mi prendo cura di me, più mi accorgo del mondo che mi circonda e delle persone con la quale vengo a contatto!

  7. Grazie di questo articolo molto illuminante, premetto che io non progetto il futuro, ma vivo il presente, respiro ogni giorno il qui ora, e credo che sia l’opportunità che mi sia stata data, per aumentare la biblioteca virtuale dei ricordi, ricordi fatti di attimi, quelli veri e quelli che contano.
    Sono un inguaribile ottimista e credo che i cambiamenti siano necessari se vissuti con serenità. Ma, come sempre c’è un ma, la responsabilità del futuro non mi spaventa e farò del mio meglio per trasferire il concetto da voi espresso, ma se penso a ciò che sta succedendo nel mondo, un po’ di paura c’è.. Accettare il futuro, significa prendere coscienza del presente, lavorare per mettere le basi per un futuro migliore, e ora confesso, la vedo dura! grazie per questo articolo, come sempre illuminante.

    1. Bella riflessione Grazie. Si e’ importante essere Responsabili ora, diventare abili per affrontare e risolvere i problemi della vita. Ho compreso che bisogna essere consapevoli per fare le scelte più’ funzionali per noi, per comprendere cos’e’ veramente importantee per noi, e per esserlo dobbiamo curare il nostro essere, amando noi stessi, acoltarci, vivendo il silenzio, meditando e vivendo nel qui ed ora.

  8. In questi periodo ho potuto valutare le mie capacità ho riflettuto sul futuro, ho deciso di non farmi influenzare più fa nessuno, impormi e credere in me ,essere molto decisa e pormi degli obbiettivi ,grazie per le riflessioni buona serata

    1. Bellissimo articolo.
      La meditazione è importante per il miglioramento del nostro essere, vivere nel qui ed ora ci insegna ad assaporare il meglio della vita. Affrontare le situazioni nel momento in cui ti si presentano, senza fare mille interpretazioni prima che arrivi, tutto si risolve con una semplicità sconcertante.
      Grazie per tutto questo

  9. Teniamo bene a mente il qui e ora, non abbandoniamoci a ricordi e rimpianti. Sforziamoci di fare due cose: non giudicare (difficile difficile perché in effetti siamo sempre pronti a farlo..) e ricordiamo che il nostro pensiero CREA… (difficile difficile perché molto spesso cadiamo nel pessimismo e nella negazione..)

  10. Concordo con tutto, non ci dobbiamo farci influenzare da nessuno, accettare con fiducia il futuro è affrontare con calma è serenità

  11. Da molto tempo, troppo forse, sto cercando la mia strada lavorativa. Sogno un lavoro che mi appassioni ,che non mi pesi, che mi soddisfi, che mi faccia sentire BENE. Il lavoro mio attuale mi lega ,mi incatena soprattutto per vincoli familiari…. E penso che alla mia età sia così difficile trovare la propria strada…. Ho ricominciato a meditare grazie a lei Patrizio, e ne trovo giovamento , ma devo disciplinare la mia mente trovare la mia strada, trovare il modo, trovare il coraggio di lasciare andare , smettere di vivere il sogno di altri, il progetto di altri…. Ricordando ogni volta a me stessa che ” prima che il mondo si accorga di me, io mi amo”

  12. Sempre più consapevolezza delle nostre responsabilità.a ere una visione chiara di cosa vogliamo e cosa non è utile per noi.gli strumenti servono per riposizionare la mia mente ..i miei pensieri e la mia vita .grazie

  13. Buon pomeriggio Paoletti,
    io trovo estremamente giusto e fondato tutto il suo modo e le pratiche come quella di essere presente e consapevole per tutte le azioni che svolgi nella propria vita, tutte usando l’intelligenza del cuore. Io trovo molto preciso e giusto i tuoi consigli 📚

  14. Concordo questo periodo servira’ a rafforzarci dentro nella misura in cui cominceremo a dare la giusta importanza alle cose al primo posto la fam.le persone care poi la capacità di meditare per ritrovare il centro di se’ li dove la vita si rigenera apportando nuova linfa alla coscienza

  15. Bellissima riflessione Grazie mille mi ha fatto capire tantissime cose, soprattutto che nella vita bisogna essere circondati solo di persone positive e non negative.

  16. Penso che siamo in un momento storico “speciale” che ci ha stimolato a farci domande più intime e profonde. Ho molti amici che si sono ascoltati di più e in profondità e hanno abbandonato tante credenze e zavorre e hanno cosi iniziato una nuova vita alla ricerca di ciò che li fa felici davvero. Sono certo che questo “ripensamento” di tante vite va a vantaggio di tutti: la felicità è contagiosa. Una persona realizzata emana un magnetismo speciale!

  17. La vita ci mette sempre di fronte a una scelta….a situazioni più grandi di noi…a volte non è facile…ms ho imparato che ad ogni situazione grande…segue un’insegnamento altrettanto importante e prendersi cura di sé stessi vuol dire reagire e dare sempre il meglio! Mi ritrovo molto in queste riflessioni molto profonde….che mi appartengono in quanto ho sempre ritenuto responsabile della mia vita e delle mie azioni….e non tornerei indietro per cambiare qualcosa di me…

  18. Questa parola, “responsabilità”, che viene continuamente maltrattata, fraintesa, punita, rimproverata.. e invece è proprio il segno dell’essere vivi qui ed ora.
    Questo articolo è un perdono, un balsamo che la riporta in vita, se solo permettiamo a noi stessi di leggere e riflettere. E scopriamo che la responsabilità è la naturale conseguenza del nostro essere presenti al qui ed ora, la cartina al tornasole del nostro essere vivi per davvero.

  19. Il forzato rallentamento dell’attività lavorativa mi ha permesso di riscoprire la mie passioni che ero obbligato a disattendere a causa del poco tempo a disposizione dopo gli impegni professionali. Mi riferisco alla musica ed alla pittura. Quel che affermi ” ora è il tempo di scegliere cosa conta realmente per noi” se perseguito può aprirti una nuova e gratificante dimensione.

  20. Incrementare il benessere del proprio essere, per innescare un cambiamento a favore della vita, prima che arrivi una situazione critica, è uno dei propositi
    che mi pongo spesso.E questo mi porta ad un altro momento importante: il cuore, chiuso, avido, arido può connettersi con il cervello e determinare, suggerire scelte efficaci ma predatorie. Un cuore che si sforza (serve uno sforzo volontario) ad agire non solo per i propri interessi (personali, familiari,) ma anche per il bene degli altri, consente di crescere nello spirito, ci accompagna in un percorso di consapevolezza e connessione con l’autentico Sè che rende la vita personale, sociale, relazionale, professionale migliore…Grazie per le tante opportunità ♡☆

  21. Sento che il mio ruolo in questa fase della vita e’ la CONDIVISIONE del tuo insegnamento, caro Patrizio, affinché tutti diventino felici a prescindere, come sto cercando di fare io, ecco! E poi gratitudine infinita a te e alla tua equipe! Grazie michela

  22. Sono giorni che riprovo a mettere ordine in me stesso per essere pronto al cambiamento che “ORA ” esige prontezza , lucidita’ e consapevolezza……. Avere qualcuno che incondizionatamente ti consiglia e’ di inestimabile “VALORE” perche’ non e’ facile tenere la rotta ; soprattutto quando gli imprevisti si susseguono vertiginosamente. GRAZIE ! Per essere il ” FARO” di questo percorso di VITA….

  23. Grazie per questi spunti, in effetti ci troviamo tutti ed io come tutti in una fase di cambiamento, di consapevolezza,con tante incognite sul futuro che non devo temere ma affrontare con la calma e la nitidezza che la meditazione facilita; questo tempo ci ha mostrato tutto il superfluo di cui possiamo fare a meno e l’essenziale di cui ci nutriremo sempre e che va difeso a tutti i costi ed alimentato, tipo i rapporti veri e non di convenienza. Grazie Paoletti per averci indotto a guardarci dentro…

  24. Si il cambiamento di questo periodo mi ha permesso di notare parti del mio carattere e quindi mostrarmi diverso da prima. Più che pentito delle reazioni o risposte , mi sono sentito da subito più leggero e coraggioso.
    Sto ancora somatizzando
    La forza del cambiamento.
    Restare con me stesso mi aiuta sempre a conoscermi meglio e a liberarmi sempre di più.
    Per il mio caso credo che questo agire sia la soluzione per farmi accettare nuovamente la società con una mia energia più autentica e priva di maschere.
    Grazie a tutti

  25. Nella meditazione oltre al rilassamento esercito quella parte di me che si ama: una priorità che ho messo a fuoco grazie a Patrizio e alle sue lezioni. Cerco di meditare al risveglio e per ricordarmi di quello stato in cui la meditazione mi porta ed immergermi quindi nella vita e nel mondo. Prefigurare non è solo una visione del futuro prossimo o lontano ma è anche un includere il mondo intorno a me che oggi più che mai ascoltando il mio cuore desidero essere un mondo nuovo.

  26. Penso che la vita ci offre sempre una possibilità di imparare e crescere. Oggi, questo momento particolare, ci può condurre ad una svolta importante, siamo noi i protagonisti e dobbiamo scegliere di tornare quelli che eravamo prima o cogliere l’opportunità offerta. Gli spunti di questo articolo son o cardini fondamentali per poter scegliere.

  27. Ho imparato in questo periodo di isolamento e di precarietà a ritrovare più velocemente il mio “centro”, grazie proprio alle meditazioni. Ho avuto più tempo da potermi dedicare ad esse migliorando il mio umore e gustando molto di più il presente. Grazie!!!

  28. Spunti interessanti e motivanti verso una riflessione personale e profonda. Un nuovo modo di interpretare gli eventi della propria vita.

  29. Penso che troppe persone non abbiano capito nulla si comportano peggio di prima io spero di sbagliarmi ma la stupidità umana va oltre ogni limite

  30. L’invito a stare con noi stessi per capire le priorità nella nostra vita è alleggerirsi lo trovo un messaggio assolutamente prezioso !

  31. Grazie per la possibilità di guardarmi dentro con autenticità.
    Nella mia vita desidero ospitare la Pace e l’Armonia;
    Voglio mantenere la capacità di relazionarmi accogliendo l’altro, la relazione è vita…
    Questo tempo mi ha rivelato che è possibile trascendere la paura, è possibile lasciare andare pensieri, emozioni e azioni tossiche ed inquinanti e trasformarle in Amore per tutto ciò che esiste. Si può ESSERE PRESENTI…🙏

  32. Spunti per guardarci dentro per guidarci nella moltitudine delle vie che abbiamo intorno verso un percorso che ci portera’ a scoprire il nostro ruolo la nostra missione in questa vita!

  33. Comprendere il proprio ruolo, dare un ordine e una priorita alle cose, scegliere lo stato D animo nel quale si vuole vivere.. Sono tutti suggeriment che aiutano a rimanere presenti a questa realta.. Una realta oggettiva.. Vantaggio recíproco.. La chiave per un futuro sostenibile.. Grazie del conforto datomi in questi últimi mesi🙏

  34. Riconosco la carica ‘vitale’ e ‘nutritiva’ delle idee e degli strumenti che ci mette a disposizione per aiutarci a scoprire, risvegliare e manifestare il noi migliore di noi e, per questo, La ringrazio tanto. Questo periodo, per me, è stato davvero ‘prezioso’: una grande opportunità per riconoscere, ascoltare e cominciare a disciplinare il mio dialogo interno, tanto ricco di ‘meraviglie’, ma anche di consuetudini ‘sabotanti’…………… Sento che quell’ ‘attitudine inclusiva’ di cui parla nell’articolo, è un elemento che, l’apertura e la ripresa delle attività, mi stanno rendendo piuttosto impegnativa, e quindi l’indicazione di ‘prenderci cura di noi stessi’ attraverso il rilassamento, la pratica meditativa e lo stabilire le proprie priorità, trovo che sia davvero orientante nella sua concretezza. Le sono profondamente grata.

  35. Carissimo Maestro le sue parole mi accarezzano l’anima in questo periodo difficile sono riuscita ad assaporare la gioia e il calore che con la vita frenetica che facciamo non ci ascoltiamo mai con la meditazione che svolgo tutti i giorni in questo periodo ascolto il mio silenzio il respiro che porta ossigeno al mio corpo sono in contatto col mio io e la mia Anima riprende Luce e accarezzando la mi conforta.E molto importante essere connessi nel nostro mondo interiore.Grazie

  36. Parole “sante” condivido pienamente l’impostazione, l’atteggiamento ed il valore, grandissimo, della centratura meditativa.

  37. L’isolamento ha fatto emergere pensieri di ogni genere, malesseri ma anche serenità; ha permesso di elaborare con attenzione lo stato personale portandomi , per ora, a comprendere ció che non riveste carattere di importanza per me. L’obiettivo ora è applicare, nella vita normale attimo per attimo, tutti quei correttivi che ci insegni al fine di ottenere il migliore di me . Grazie

  38. Grazie per la riflessione che ci hai invitato a fare, in un momento di piena trasformazione climatica, ambientale noi che siamo al centro dobbiamo fermarci a riflettere quale è la nostra responsabilità e come ci poniamo.
    Nel momento che la vita ci ha obbligati a fermarci, mi sono ritrovata con me stessa senza più fuggire o nascondermi dietro al fare /non fare per riflettere sul ruolo ho nella mia vita e come agisco, ho iniziato ha dare più valore al tempo, a dedicarmi giornalmente alla meditazione programmandomi a distanziare i miei aspetti non armonici verso gli altri e di conseguenza verso la vita, trasformandoli in un me migliore di me gioioso e amorevole verso il mondo che mi circonda e la vita che me ne fa dono🙏❤️

  39. Le riflessioni che ci offrite ci stimolano a trovare un nuovo equilibrio un nuovo “essere qui e ora” , attivo e presente, stimolano energie nascoste che trovano ora le porte aperte per uscire, grazie

  40. Noi ci identifichiamo quasi sempre con i ruoli che la società ci appiccica a seconda di che lavoro facciamo o che posto occupiamo in famiglia e in società, etc. Pensare invece che in ogni istante, luogo e situazione abbiamo un ruolo è una rivoluzione: ci riporta al momento presente e ci restituisce la dignità ed il potere personale di decidere ed agire secondo ciò che sentiamo e pensiamo. Grazie per questa apertura spesso abbiamo le cose sotto gli occhi e non le vediamo.

  41. oltre l’orizzonte ,il tutto l’infinito oltre l’infinito vedo un altro orizzonte sempre così Lei maestro vede qualcos’altro cosa vede oltre quell’orizzonte,oltre l’infinito e lo stesso Dio otre ancora?

  42. MIGLIORARE LA QUALITA’ DELLA VITA OGNI GIORNO, SONO ANCORA IN UNA FASE DELLA MIA VITA MOLTO CONFUSA ED ALTALENANTE….LA MEDITAZIONE MI AIUTA TANTISSIMO….COMUNQUE GRANDI MIGLIORAMENTI SONO AVVENUTI….LA CONSAPEVOLEZZA LA SENTO….SONO ANCORA UN PO’ DISTRATTA…..FELICE DI ESSERE QUI….

  43. Sto imparando a superare i blocchi del passato, che finora mi hanno trattenuta. Mi sto risvegliando ad una verità su chi sono davvero e che ho tenuto nascosta, facendomi contemplare la “MIA LUCE”

  44. Il nostro ruolo… non è cosa così scontata… o semplice da mantenere sempre… ci possono essere dei momenti che lo fanno vacillare, quando magari il passato cerca di tornare prepotente nel nostro presente e noi magari in quel momento ci sentiamo più vulnerabili… ma quando ne torniamo consapevoli percepiamo subito il nostro essere e l’armonia ritrovata tra noi con noi e allo stesso tempo con l’ambiente fuori di noi. Ora è il tempo….. verissimo ! Noi esseri umani a volte pecchiamo di presunzione, pensando di essere eterni nel nostro aspetto materiale, nelle cose che facciamo, in quello con cui abbiamo a che fare ogni giorno, credendoci magari di continuare così per il tempo a venire… ma non si sa quanto è il tempo a venire…. ora è il tempo da vivere appieno, in unione con noi stessi…. e quando questo si verifica, sprigiona un’energia che va oltre ogni confine.

  45. Autoconsapevolezza del mio ruolo e farmi trovare pronto dal futuro con progettualita’. Questo tempo è davvero una opportunità unica di trasformazione e ringrazio Patrizio Paoletti perché ci guida con il suo incessante lavoro.

  46. In questo periodo ho visto che sono schiavo della necessità di piacere agli altri. La maggior parte della mia energia è orientata a questa necessità, senza che me ne accorga. Voglio liberarmi da questo bisogno perché è impossibile, sotto il suo potere, avanzare, sviluppare, collaborare all’evoluzione del insieme.
    Grazie per lo slancio e la guida.

    1. Bellissimo articolo, infatti rifletto sul fatto che imparare a dare una (vera) risposta è un grande potere che può cambiare il corso degli eventi. E quindi la responsabilità, che prima talvolta poteva essere vista come un gravame, in questo modo è una grande opportunità. Come spesso ci consigli, per questo è anche indispensabile prendersi un momento di silenzio.

  47. Sono alla ricerca continua di me stesso, ogni giorno cerco sempre di imparare qualcosa;
    Ultimamente sono più intollerante quindi preferirei evitare gente che mi innervosisce o che comunque avverto come negativa

  48. • Cosa desideriamo ospitare nella nostra vita?
    • Cosa vogliamo mantenere ancora perché davvero importante per noi?
    • Cosa, invece, questo tempo ci ha mostrato che è possibile lasciare andare?

    Grazie per queste domande, che mi permettono di utilizzare il mio disagio e di renderlo produttivo. Come esercizio personale, proverò a restare con questi quesiti, senza accontentarmi delle prime risposte, e lascero’ che il tempo della meditazione porti la comprensione.

  49. Un invito non scontato a vedere noi stessi in modo consapevole, nuovo, a distaccarci dall’identificazione delle solite abitudini, per mettere a fuoco qual’è il nostro ruolo e cosa vogliamo davvero. Solo “ora” possiamo farlo

  50. Ciao Patrizio, immensamente grata per il t
    M

    Ciao Patrizio, immensamente grata per il tempo che ci stai dedicando. Ho riletto più volte ciò che hai scritto perché sentivo una forza inaudita che mi trascinava. Pur conoscendo certe tematiche ora ho la sensazione di essere in una centrifuga. È quello che desideravo sicura che verrà fuori qualcosa di migliore . A presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares