MUOVERSI, COMUNICARE, AVERE SUCCESSO

Riflessioni sulla felicità

Paoletti torna a La Sapienza
Interesse e partecipazione per i temi affrontati da Patrizio Paoletti nella lezione aperta “Muoversi, comunicare, avere successo – riflessioni sulla felicità“.

Moltissimi i giovani presenti nell’aula magna dell’Università La Sapienza di Roma a testimoniare il crescente bisogno, anche da parte delle nuove generazioni, di comprendere a fondo il proprio ruolo sociale per orientarsi in un mondo in costante mutamento.

Ad aprire i lavori, gli indirizzi di saluto del Prorettore Vicario Francesco Avallone, docente di psicologia del lavoro ed esperto di benessere organizzativo dell’Università La Sapienza.

Tantissimi i temi trattati da Paoletti nel corso della lezione, tra i quali: modellizzazione, capacità prefigurative, eccellenza, consapevolezza, abilità sociali. Aspetti, questi, accomunati da un importante trait d’union: la speranza nel futuro, primo fattore di orientamento del tempo presente.

Perché muoversi.
Il movimento è indispensabile al cambiamento, alla crescita, allo sviluppo. La nostra specie evolve grazie a quelle persone, che Paoletti definisce punte di diamante, leader del Terzo Millennio, capaci di innescare il movimento superando quel traguardo sociale che diventerà nuova partenza.

Muoversi significa aprire nuove porte prima pensate inavvicinabili, producendo un vantaggio non solo a chi le varca per primo, ma anche a coloro che, prendendolo come modello, ne seguono la scia, perseguendo il loro personale miglioramento.

Come comunicare.
La comunicazione è relazione, interscambio, crescita. Solo attraverso una comunicazione efficace e auto-efficace, è possibile produrre quel cambiamento interiore e riflesso che ci condurrà al successo.

In quest’ottica diventa essenziale comunicare responsabilmente, gestendo le proprie emozioni e la propria motivazione per entrare in empatia con chi ci circonda acquisendo, così, quelle abilità sociali indispensabili allo sviluppo collettivo.

Cos’è il successo.
Il successo è legato alla capacità di imparare a imparare in ogni campo della propria esistenza, attraverso un sistema efficace di gestione della propria vita.

Chi ha successo è in grado di far accadere le cose, vivendo la propria realtà con grande intensità. La felicità, quindi, è la chiave del successo che non si lega solo al mero sapere accademico, ma richiede straordinarie abilità relazionali, fondate sul movimento e la comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares